Uno chef deve avere a disposizione un set di coltelli davvero invidiabile, se vuole preparare al meglio i suoi piatti.

Coltelli da chef: ecco cosa c’è da sapere prima di acquistarne uno

Ci sono diversi tagli che necessitano di un buon coltello: alla julienne, a dadini, a listarelle… nessuno di questi è facile, ma con un buon coltello ci si riesce più facilmente.

La pratica è importante, sì, soprattutto in cucina.

Ma quali sono i migliori coltelli da chef? Quali marche si rivelano migliori di altre?

I coltelli professionali da chef hanno delle caratteristiche che li rendono diversi dagli altri tipi, che magari usiamo per tagliare il cibo a tavola.

Un buon set di coltelli da chef, per essere di alta qualità, solitamente si aggira sui 100,00 euro. Alcuni coltelli da chef giapponesi, invece, hanno un costo a partire da 80,00 euro per singolo coltello.

Qual è la marca migliore?

Perché i prezzi sono così alti? Cosa li rende tanto speciali?

La realizzazione di un coltello destinato agli chef è molto precisa e sistematica. Si devono guardare la lama, il filo e il manico. La lama dovrebbe sempre essere in acciaio, meglio se inossidabile, in modo tale che non su arrugginiscano in fretta.

Anche per il manico dovremmo fare molta attenzione. I coltelli da cuoco non dovrebbero mai scivolare. Inoltre, un coltello pesante potrebbe risultare difficile da maneggiare a lungo e questo penalizzerebbe la realizzazione dei piatti.

Per finire, c’è da aggiungere che i migliori coltelli da chef non esistono. Ognuno ha un diverso modo di approcciarsi alla cucina e preferisce un determinato modello. Tra le marche migliori, possiamo certamente citare Global, Victorinox, Ross Henery e Sanelli.


Cosa ne pensi?

Hai delle domande su questo prodotto? Hai provato questo prodotto e vuoi esprimere la tua opinione? Questo è il posto giusto. Lascia un commento ora